Tirocinio indiretto

Ai tutor coordinatori sono affidati i seguenti compiti:

  1. orientare e gestire i rapporti con i tutor accoglienti, formalizzando il progetto di tirocinio dei singoli studenti;
  2. provvedere alla formazione del gruppo di studenti attraverso le attività di tirocinio effettivo e l’esame dei materiali di documentazione prodotti dagli studenti nelle attività di tirocinio;
  3. supervisionare e valutare le attività del tirocinio effettivo;
  4. seguire le relazioni finali per quanto riguarda le attività in classe.

Il tirocinio indiretto è composto da 9 crediti, distribuiti in 90 ore in presenza e 135 ore di elaborazione personale del tirocinante.

La frequenza del tirocinio diretto e indiretto è obbligatoria per almeno l’80% delle attività.

Una parte delle attività dei tutor coordinatori si svilupperà concordando con i corsisti orari e modalità per lo svolgimento dei compiti di tutoraggio e supervisione, sulla base di una disponibilità di orario stabilita dai tutor. Questo per evitare che il tirocinio indiretto possa coincidere con la frequenza delle attività disciplinari e del tirocinio diretto. Un’altra parte, invece, prevede la frequenza di lezioni di gruppo. Quest’ultima attività si terrà tutti i mercoledì e venerdì del mese di maggio dalle ore 14,00 alle ore 19,00.

In esecuzione del DM 966 del 24 dicembre 2014, che assegna all’Università del Molise tre tutor per le attività di tirocinio indiretto del TFA II Ciclo, i professori incaricati e la distribuzione delle classi di concorso è la seguente:

Prof.ssa Carmela Altobelli: classi A012, A057, A058, A059, A060, A074, AC02

Prof.ssa Giorgina Di Ioia: classi A017, A019, A037, A051, AC05

Prof. Marco Di Paolo: classe A033

 

Tirocinio diretto

I tutor dei tirocinanti (che siamo soliti definire anche tutor accoglienti) hanno il compito di orientare i corsisti rispetto agli assetti organizzativi e didattici della scuola e alle diverse attività e pratiche in classe, di accompagnare e monitorare l’inserimento in classe e la gestione diretta dei processi di insegnamento dei tirocinanti. I docenti chiamati a svolgere i predetti compiti sono designati dai coordinatori didattici e dai dirigenti scolastici preposti alle scuole accreditate tra i docenti in servizio con contratto a tempo indeterminato da almeno cinque anni.

Per le attività di tirocinio diretto occorre individuare Istituti scolastici accreditati. Ai sensi del D.M n. 93/12, infatti, si è imposta l’adozione di un elenco telematico delle scuole individuate quali sedi accreditate per il tirocinio. Tali elenchi delle scuole accreditate sono disponibili presso gli Uffici Scolastici Regionali. Chi ha optato per scuole di regioni diverse dal Molise, deve assicurarsi che l’Istituto prescelto sia accreditato.

Per la Regione Molise, invece, che risulta priva di un elenco telematico (al quale si sta lavorando e che sarà attivo a partire dal prossimo 1 settembre), al momento il corretto svolgimento delle attività di tirocinio è assicurato dalla sottoscrizione di convenzioni stipulate fra le Scuole accoglienti, l’Università e l’Ufficio Scolastico Regionale. Tale regime transitorio per le scuole della Regione Molise viene adottato anche per il TFA II Ciclo.

Si precisa che i corsisti che attualmente prestano servizio presso un Istituto scolastico possono presentare richiesta per le attività di tirocinio diretto presso il medesimo Istituto. In tal caso, però, l’Istituto deve comunque essere accreditato (fuori Molise), o convenzionato (in Molise) per lo stesso grado del percorso di TFA frequentato.

Se si opta per un Istituto nel quale non è presente un professore di sostegno, il corsista è tenuto a fare domanda anche presso un secondo Istituto (di pari grado) per lo svolgimento delle 30 ore riservate alla disabilità.

Le attività di tirocinio diretto devono concludersi entro il 30 giugno.

Queste in sintesi le operazioni richieste, che si prega di completare entro il 20 marzo. Scaricare l’apposita modulistica:

1) Modulo A – Richiesta Istituto, da compilare, firmare e consegnare al Dirigente dell’Istituto scolastico prescelto per le attività di tirocinio diretto;

2) Modulo B – Dichiarazione disponibilità accoglienza, che il Dirigente compilerà e firmerà e che il corsista provvederà a consegnare all’Università del Molise insieme al Modulo C (i moduli B e C devono essere consegnati all’Ufficio protocollo dell’Università, situato al secondo piano del II Edificio Polifunzionale, dal lunedi al venerdi dalle ore 9,00 alle ore 12,00, o possono essere spediti via pec all’indirizzo: amministrazione@cert.unimol.it);

3) Modulo C – Richiesta di tirocinio, che il corsista consegnerà compilato all’Università del Molise, allegando il Modulo B e una copia di un documento d’identità nel caso in cui la domanda non venga consegnata personalmente.

4) Registro di tirocinio, che il corsista dovrà compilare durante l’attività svolta a scuola e che dovrà essere sottoscritto dal corsista stesso, dal Tutor accogliente e dal Dirigente scolastico prima di essere consegnato all’Università del Molise.