Classi accorpate AC02 e AC05. Il tirocinio diretto, secondo la nota Dipartimentale MIUR del 30 gennaio 2015, nelle classi con percorso unificato deve essere svolto nelle scuole di I e di II grado. Poiché la pianificazione dei percorsi, secondo la medesima nota, è demandata alle istituzioni scolastiche e ai consigli di tirocinio, si è ritenuto sufficiente riservare alla scuola di grado differente da quella attualmente prescelta 10 delle 100 ore in presenza previste per il tirocinio diretto. Pertanto, chi sta svolgendo il tirocinio diretto presso un Istituto comprensivo, nel quale è presente sia la scuola di I che di II grado, fermo restando il tutor del tirocinante nominato nel progetto formativo, può svolgere le dieci ore disciplinari nel medesimo Istituto presso il grado diverso da quello attualmente in corso, specificando tali ore nel registro. Chi ha ottenuto il riconoscimento dei crediti di tirocinio e quindi deve svolgere solo 50 ore in presenza, può evitare di frequentare le dieci ore del tirocinio diretto in altro grado di istruzione soltanto se ha prestato servizio come docente nel grado diverso da quello prescelto. Quanti, invece, non si trovano nelle condizioni di cui sopra, dovranno svolgere le 10 ore di tirocinio. Nei prossimi giorni verrà specificato l’Istituto presso il quale ciascun corsista potrà frequentare le 10 ore.

Sessione degli esami: tra breve verranno comunicate le date degli esami degli insegnamenti e laboratori di area pedagogica e disciplinare. La sessione va dal 18 maggio al 13 giugno. All’interno di questo periodo verranno fissati gli appelli. La prenotazione sarà esclusivamente on line, entro 5 giorni (compresi i festivi) dalla data dell’esame. Saranno fornite istruzioni sulle modalità di prenotazione.

Prova finale: tra breve sarà pubblicata la data. Si ricorda che tale prova è costituita da un elaborato, di cui la prima parte è relativa al tirocinio diretto ed è seguita dai tutor coordinatori, la seconda parte contiene un’unità di apprendimento e avrà come relatore uno dei docenti dei corsi seguiti (vedere il regolamento). A tal proposito, è opportuno che fin d’ora ciascun corsista inizi a chiedere ad un docente di fare da relatore.

Precisazioni sul tirocinio diretto: i corsisti che hanno consegnato la documentazione in Ateneo possono recarsi presso gli Istituti prescelti per completare i restanti passaggi. Ai Dirigenti scolastici, infatti, è stato inviato via e-mail il modello di progetto formativo (per gli Istituti non convenzionati è stato allegato anche lo schema per stipulare la convenzione). Questa ulteriore documentazione, compilata e sottoscritta (il progetto formativo richiede anche la firma del corsista), deve essere restituita all’Università degli Studi del Molise, Ufficio Protocollo, II Ed. Polifunzionale, Via F. De Sanctis s.n.c. 86100 – Campobasso (CB), o inviata all’indirizzo amministrazione@cert.unimol.it . I corsisti sono pregati di presentarsi prima possibile presso gli Istituti scolastici per completare l’iter burocratico e accelerare, così, l’avvio delle attività di tirocinio diretto.

Precisazioni sul riconoscimento dei crediti di tirocinio: quanti hanno ottenuto il riconoscimento di 5 crediti di tirocinio diretto sono comunque obbligati a svolgere l’intera attività prevista sul sostegno (3 crediti, per 30 ore in presenza). I 2 crediti restanti (20 ore) sono quelli relativi alla disciplina.

A seguito della recente Nota Dipartimentale del MIUR, con la quale sono ammessi all’iscrizione ai corsi tutti gli idonei delle selezioni per il TFA II ciclo, si comunica che, con D.R. n. 153 del 24 febbraio 2015 (R.A.A. n. 82 del 25/02/2015), è stata autorizzata l’iscrizione, per l’a.a. 2014/2015, ai corsi di Tirocinio Formativo Attivo. I candidati ammessi, i cui nominativi sono riportati nel provvedimento, devono perfezionare la propria immatricolazione entro le ore 12.00 del 6 marzo prossimo.