Attività del dipartimento SUSeF

Il Dipartimento di Scienze Umanistiche, Sociali e della Formazione (SUSeF) si propone come una comunità di docenti e ricercatori che persegue un’attività di ricerca e didattica nell’ambito delle scienze umane e sociali.

Le aree di ricerca presenti sono le seguenti:

  • beni culturali;
  • comunicazione;
  • demo-etno-antropologia;
  • filosofia;
  • lingue e letterature classiche e medievali;
  • lingue e letterature moderne e contemporanee;
  • linguistica;
  • pedagogia;
  • politologia;
  • psicologia;
  • scienze dell’antichità ed archeologia;
  • scienze della terra per i beni culturali;
  • scienze giuridiche;
  • sociologia;
  • storia;
  • storia dell’architettura;
  • storia dell’arte.

Conformemente a quanto indicato nel proprio Regolamento, il Dipartimento vuole essere innanzitutto un luogo di confronto tra le differenti aree di ricerca in esso presenti, promuovendo un approccio interdisciplinare a problemi di interesse comune, che possono essere meglio affrontati con una analisi multiprospettica. E’ inoltre impegnato a sviluppare un confronto e una collaborazione con aree di ricerca presenti in altri Dipartimenti del nostro e di altri Atenei, italiani e stranieri.

In particolare, la collaborazione viene favorita attorno ad aree di studio originali e innovative, sia nella ricerca di base, sia nella formulazione di ipotesi di risoluzione di problemi collocati all’incrocio di aree di ricerca diverse ma confinanti. In questa direzione, promuove progetti e gruppi di ricerca, dottorati, relazioni internazionali, coerenti con le aree presenti ed ispirati a criteri di qualità, competitività e innovazione.

Il Dipartimento è fortemente impegnato nell’internazionalizzazione della ricerca, promuovendo progetti di ricerca, accordi di collaborazione con università, centri e istituti stranieri, e incentivando l’attività e le pubblicazioni internazionali dei propri membri.

L’attività di ricerca del SUSeF è orientata inoltre alla promozione culturale del territorio, sviluppando relazioni e accordi con istituzioni politiche, culturali, economiche e con tutti gli attori sociali interessati.

Partendo dal principio di un indissolubile legame tra attività di ricerca e offerta didattica, il Dipartimento programma la didattica in stretta coerenza con le aree e le attività di ricerca in esso presenti. L’offerta didattica è continuamente aggiornata sulla base delle molteplici esigenze che presenta il contesto territoriale e il mercato del lavoro. Ciò deriva dalla consapevolezza che la formazione dei giovani rappresenta il futuro delle nostre società, e che lo sviluppo del territorio nel quale l’Ateneo è collocato dipende fortemente dall’innalzamento culturale dei giovani e dalla loro acquisizione di nuove e decisive abilità e competenze. In questa direzione, favorisce le esperienze all’estero degli studenti attraverso i vari programmi previsti a questo scopo, in modo che tali esperienze, oltre ad arricchire la formazione degli studenti, potranno contribuire a incrementare il “capitale umano” legato al territorio.