Prova Finale. Indicazioni generali per gli studenti
Per il conseguimento della Laurea magistrale è prevista la presentazione di una tesi elaborata in modo originale dallo studente sotto la guida di un relatore.
Per essere ammesso all’esame di laurea lo studente deve presentare presso la Segreteria Studenti:
a) la domanda di ammissione all’esame finale (redatta in carta legale) deve essere presentata almeno sei mesi prima della seduta di laurea. La domanda conserva validità per l’intero anno accademico”
b) la scheda di prenotazione all’esame finale, secondo le seguenti scadenze:
- sessione estiva: dal 21 al 30 aprile
- sessione autunnale: dal 1° al 10 settembre
- sessione ordinaria e straordinaria: dal 1° settembre al 20 dicembre
Lo studente, 20 giorni prima la data della discussione della tesi, deve:
a) consegnare in Segreteria Studenti il libretto universitario ed una copia dell’elaborato predisposto per lo svolgimento della prova finale, debitamente firmato dal candidato e dal relatore;
b) far pervenire al Presidente della Commissione, al relatore e al correlatore assegnatigli, una copia cartacea e/o digitale;
c) far pervenire al Presidente e ai restanti membri della Commissione un breve sunto della tesi (massimo 5 pagine) integrato dalla bibliografia.
Il candidato dovrà discutere il proprio lavoro di fronte alla Commissione in un esame pubblico.
Il voto finale è determinato dalla media dei voti degli esami corrispondenti ai 120 CFU della laurea magistrale (non considerando le attività che non danno luogo ad una valutazione in trentesimi) espressa in centodecimi, ponderata per il numero dei crediti di ogni esame, alla quale si aggiunge il punteggio assegnato all’esame della prova finale, fino alla concorrenza di 110/110.
Per la determinazione del punteggio della prova finale la Commissione può assegnare da 1 a 5 punti. I punti potranno diventare 6: a condizione che lo studente sia in corso, o abbia partecipato al programma Erasmus, e abbia conseguito con lode almeno il 30% de CFU (40), e se la Commissione giudica, a maggioranza, il lavoro eccellente.
L’assegnazione dei punti da attribuire all’esame finale può essere fatta all’unanimità oppure, in caso di disaccordo tra i commissari, come media aritmetica del punteggio assegnato dai singoli commissari.
La lode può essere attribuita, su parere unanime della Commissione, allorché il punteggio complessivo raggiunga i 110/110, valutando sia il valore della tesi e la chiarezza di esposizione, sia la carriera complessiva dello studente.
Il voto minimo per il superamento della prova finale è sessantasei centodecimi (cfr. art. 31, comma 3, del Regolamento Didattico di Ateneo
Estratto dall’Allegato C del Regolamento Didattico del Corso di laurea magistrale in Letteratura e storia dell’arte