In piena sintonia con le linee d’indirizzo individuate nell’ambito dei lavori della Conferenza di Ateneo svoltasi il 17 e 18 dicembre 2013 per la programmazione triennale (2013-15) di un’offerta formativa sostenibile, si è condivisa l’idea di modificare la tipologia “Interclasse” e “Interdipartimentale” della laurea Magistrale in Archeologia, Beni Culturali e Turismo (LM-2/LM-49) trasformando l’attuale curriculum “Beni Culturali e Turismo” in un Corso di Laurea Magistrale in “Turismo e Beni Culturali”, strutturato su una sola Classe di Laurea (LM-49) e con un unico dipartimento di riferimento ai fini organizzativi e amministrativi (Dipartimento di Bioscienze e Territorio).

Pertanto, a partire dall’anno accademico 2014-2015 verrà attivata la nuova offerta formativa del Corso di laurea magistrale in Turismo e Beni Culturali (LM-49) con sede a Termoli.
Per quanto riguarda gli anni accademici precedenti, nel sito sono contenute le informazioni relative al Corso di laurea magistrale in Archeologia, Beni Culturali e Turismo, interclasse (LM-2 e LM-49) e interdipartimentale con il Dipartimento di Bioscienze e Territorio.
Per la coorte 2013-14, il corso ha sede sia a Campobasso, per l’indirizzo LM-2 (Archeologia), sia a Termoli, per l’indirizzo LM-49 (Progettazione e gestione dei sistemi turistici).
Presidente del Corso di Laurea: Prof. Roberto Parisi
 tel: 0874 404927; cell.: 339 8613086
Vice-presidente: Prof. Rosanna Alaggio
tel: 0874/404287
Sedi
Campobasso:
Segreteria Didattica: dott.ssa Maria Rita Lanza
e-mail: mrlanza@unimol.it; tel:+39 0874 404 362
Orario di apertura al pubblico: dal lunedì al venerdì: dalle ore 10.00 alle ore 12.00
Segreteria Studenti: sig.ra Renata De Julio
e-mail: renata.dejulio@unimol.it; tel:0874/404577
Orario di apertura al pubblico: dal lunedì al venerdì: dalle ore 09.00 alle ore 12.00
Termoli:
Segreteria Didattica: dott.ssa Antonella D’Aimmo
e-mail: daimmo@unimol.it; tel.: 0874 404802
Orario di apertura al pubblico: dal lunedì al venerdì: dalle ore 10.00 alle ore 12.00
Segreteria Studenti: Sig.ra Noemi Petti
e-mail: petti@unimol.it; tel.: 0874 404804
Orario di apertura al pubblico: dal lunedì al venerdì: dalle ore 10.00 alle ore 12.00
Classe
Interclasse LM-2 (Archeologia), LM-49 (Progettazione e gestione dei sistemi turistici), interdipartimentale con il Dipartimento di Bioscienze e Territorio.
Titolo rilasciato
Diploma di laurea magistrale interclasse LM-2 (Archeologia), LM-49 (Progettazione e gestione dei sistemi turistici), con duplice indirizzo — opzionabile all’atto dell’immatricolazione: «Beni Culturali e Archeologia», «Beni culturali e Turismo».
Obiettivi formativi
Il corso di studio è interclasse (LM-2, LM-49) e interdipartimentale (Dipartimento di Scienze Umanistiche, Sociali e della Formazione – Dipartimento di Bioscienze e Territorio).
Il piano di studio ha un duplice indirizzo: 1) «Beni Culturali e Archeologia»; 2) «BeniCulturali e Turismo».
Il corso ha sede amministrativa a Campobasso, ma si riserva anche l’uso didattico delle strutture delle sedi periferiche, per rafforzare la sinergia con le pre-esistenti le filiere didattiche e professionalizzanti. In particolare, le attività didattiche dell’indirizzo «Beni Culturali e Turismo» sono dislocati presso la sede di Termoli, dove ha già sede anche il CdS triennale in Scienze Turistiche.
Il corso di laurea si fonda principalmente sulla necessità di incrociare e rafforzare i profili professionali afferenti sia alla dimensione dei beni culturali (in particolare archeologici) che al turismo. Tale motivazione si collega tra l’altro alla peculiarità del contesto regionale molisano, nel quale la diffusione del suo patrimonio culturale sul territorio sia in termini spaziali sia cronologici, con emergenze storiche documentabili che vanno senza interruzione da circa un milione di anni fa fino all’epoca moderna, costituiscono elemento essenziale per la valorizzazione della conoscenza, il trasferimento tecnologico, l’organizzazione dell’offerta turistica e per l’attivazione di processi di riqualificazione territoriale e ambientale.
Gli obiettivi formativi specifici del corso consistono nella preparazione di ricercatori, tecnici, manager e funzionari con competenze integrate nei settori dell’archeologia, dei beni culturali e del turismo. I laureati in Archeologia, Beni Culturali e Turismo dovranno pertanto essere esperti nel campo della metodologia della ricerca archeologica e storica con abilità nel settore della gestione e della conservazione del patrimonio artistico, documentario e monumentale e con competenze organizzative in campo territoriale e turistico. I laureati dovranno quindi coniugare la conoscenza delle metodologie teoriche e pratiche (ivi comprese le tecniche informatiche e di gestione e preservazione dei beni artistici, documentari e monumentali) connesse con il settore archeologico e storico dell’arte, di età antica, medievale e moderna, con le competenze di progettazione, promozione e gestione dei sistemi e dei distretti turistici nei diversi contesti regionali, caratterizzati dall’offerta integrata di beni culturali, ambientali e altre attrazioni turistiche. Tra gli obiettivi formativi specifici rientra quindi l’acquisizione dei fondamenti delle politiche e delle strategie di pianificazione territoriale ed economica, nonché di pronunciate competenze nella promozione e gestione di prodotti culturali e turistici, anche con l’ausilio delle nuove tecnologie multimediali e con particolare riferimento al patrimonio culturale del territorio.
Ammissione: prerequisiti consigliati/obbligatori, prove di ammissione e/o di orientamento.
Per tutti gli studenti, l’accesso è condizionato al possesso di requisiti curriculari, definiti nel regolamento didattico del corso di studio. Indipendentemente dai requisiti curriculari, per tutti gli studenti è prevista una verifica della personale preparazione, con modalità definite nel regolamento didattico.
Non sono previsti debiti formativi, ovvero obblighi formativi aggiuntivi, al momento dell’accesso. La frequenza agli insegnamenti del corso è consigliata.
Requisiti curriculari
Per accedere al corso di laurea magistrale in Archeologia, beni culturali e turismo i requisiti curriculari sono automaticamente posseduti:
- da tutti i laureati nella classe delle lauree triennaliL-15 (Scienze del turismo ex DM 270/04, corrispondente alla classe di laurea 39 – Scienze turistiche ex DM 509/99);
- da tutti i laureati nella Classe delle lauree triennaliL-1 (corrispondente alla Classe di laurea 13 in Scienze dei Beni Culturali ed Ambientali ex DM 509/99).
Inoltre, saranno automaticamente ammessi al corso di laurea magistrale anche coloro che risulteranno in possesso della laurea quadriennale in Economia, Geografia, Lingue, Architettura, secondo il vecchio ordinamento.
Diversamente, tutti gli altri laureati (laurea triennale, magistrale, specialistiche o comunque in possesso di lauree assimilabili conseguite ai sensi dei decreti ministeriali pre-vigenti al DM 509/99) potranno esseri ammessi alla laurea magistrale a condizione che, nella precedente esperienza accademica, abbiamo acquisito almeno 60 crediti riconoscibili nei Settori Scientifico Disciplinari specificati nell’apposito Regolamento didattico del corso di studio. Il riconoscimento deve essere richiesto al presidente del corso di studio.
Possono essere ammessi al corso studenti provenienti da Università straniere previa valutazione specifica dei requisiti curriculari posseduti da parte del Consiglio di Corso di Studi.
Gli studenti iscritti al corso di laurea magistrale in Archeologia, Beni Culturali e Turismo privi di competenze informatiche dovranno acquisire la patente informatica europea (ECDL) presso le strutture dell’Ateneo.
Gli studenti iscritti al corso di laurea magistrale in Archeologia, Beni Culturali e Turismo che sono privi di un esame di lingua inglese, nella carriera pregressa, prima dell’espletamento dell’esame di profitto di Lingua Inglese (Livello B2), devono dimostrare di possedere le competenze di base attraverso un colloquio.